Gubbio

Gubbio: la più bella città medioevale

Recita così il cartellone che dà il benvenuto in questa città e non ha affatto torto.

Il teatro romano è il primo a catturare l’attenzione seguito dall’imponente p
Palazzo dei Consoli che spicca sulla collina circondata da una cinta muraria perfettamente conservata.

20180203_163706.jpg

Vi sembrerà di tornare indietro nel tempo e di esservi catapultati nel Medioevo.

 

Lasciatevi sedurre dai numerosi vicoli che s’ intrecciano lungo il sentiero pedonale che vi condurrà passo dopo passo alla scoperta delle tante chiese e monumenti sparsi per la splendida cittadina.

 

Seguendo le indicazioni arriverete nel grande spiazzale del Palazzo dei Consoli che offre una vista a trecentosessanta gradi sulla città.

 

Proseguendo per via Cavour girate a destra per via Gabrielli e dopo qualche metro troverete il panoramico parco Ranghiasci che vi offre una vista unica su Gubbio e i suoi monumenti.

20180204_102900.jpg

 

Se invece preferite un po’ di avventura continuate a camminare su via Gabrielli e seguite le indicazioni per la Gola del Bottaccione: vi aspetta un sentiero mozzafiato incastonato tra le rocce delle montagne e un bosco di altissimi abeti che somigliano ad eucalipti che vi condurrà alla cima del monte Ingino a 700m di altezza, fino alla maestosa Basilica di Sant’ Ubaldo (per chi non ama camminare c’è la funicolare).

 

20180203_171403.jpg

Il paesaggio vi stupirà. Man mano che salirete infatti, alberi e l’erba si vestiranno di bianco dandovi l’impressione di trovarvi sulle vette innevate di località alpine.

20180203_171046.jpg

 

Al termine della salita vi troverete avanti agli occhi la Basilica dedicata al patrono di Gubbio, Sant’ Ubaldo.

20180203_164717.jpg

La nebbia che l’avvolge le conferisce insieme al bianco della neve sugli abeti e sugli altri alberi spogli, un’ aurea ancora più solenne e mistica. Il panorama sugli Appennini vi lascerà senza fiato.

20180203_165549.jpg

 

20180203_165834.jpg

E dopo la fatica dell’ esplorazione, tornando in discesa in città, coccolatevi con un’ottima cioccolata calda accompagnata dalla tipica crescia (pane locale) con nutella in uno dei bar a piazza Giordano Bruno.

20180203_172340.jpg

Gubbio è senz’ altro una città che saprà stupirvi non solo per il suo fascino medioevale ma anche per la ricchezza naturalistica da cui è circondata.

20180204_080019.jpg

 

20180204_092128.jpg

Se siete amanti come me del trekking sappiate che da Gubbio parte la settima tappa verso Val Fabbrica di 35 km che fa parte del Cammino di Francesco (Cammino del Nord).

http://www.viadifrancesco.it/index.php?option=com_customproperties&view=search&Itemid=568&bind_to_category=content%3A89%2Ccontent%3A90%2Ccontent%3A95%2Ccontent%3A96%2Ccontent%3A98%2Ccontent%3A99&lang=it&cp%5Bdirezione_del_cammino%5D%5B%5D=via_del_nord&cp%5Bdirezione_del_cammino%5D%5B%5D=&cp%5Bdifficolta%5D%5B%5D=&cp%5Blocalita%5D%5B%5D=

Per concludere vi consiglio di alloggiare all’agriturismo il Faro Rosso.

http://www.agriturismofarorosso.it/

Sorge su una collina silenziosa che regala una vista spettacolare sulla campagna umbra.

20180204_075939.jpg

 

20180204_075856.jpgÈ un punto di partenza privilegiato per scoprire i dintorni di Gubbio da cui dista solo 8 chilometri.

Qui troverete gentilezza, cortesia e l’ ottima cucina eugubina con prodotti locali a km 0 .

Un weekend perfetto per ricaricarsi d’energia completamente immersi tra storia e natura.

20180204_092617.jpg

 

20180204_093305.jpg

Da non perdere.

Un abbraccio

Veronica

Annunci

2 pensieri riguardo “Gubbio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...