Sri Lanka: viaggio rimandato per Coronavirus

Stavo facendo il countdown per il viaggio che aspettavo da mesi in Sri Lanka.

Avevo studiato un itinerario meraviglioso che toccasse in due settimane le zone più selvagge e avventurose dell’isola per concludersi sulle bianche spiagge di Tangassi a Sud.

Alla fine l’unica lacrima che ho visto è stata quella che mi ha rigato il viso dopo aver letto a 4 giorni dalla partenza  su viaggiare sicuri  che lo Stato aveva imposto una quarantena obbligatoria di 14 giorni per tutti gli italiani.

L’ho letto più volte per accertarmi che avessi capito bene: per pochissimo non sono potuta partire.

Se avessi scelto il 3 marzo e non il 10 a quest’ora starei in Sri Lanka, forse su un treno per Ella passando tra le verdissime piantagioni di tè.

Il destino però aveva altri piani per me e ha deciso di provocare un’epidemia che sta mettendo in ginocchio non solo il mio Paese ma anche l’Europa!

E’ incredibile come la vita possa prendere una piega così diversa da un momento all’ altro.

Un attimo sei a immaginarti in chissà quale posto esotico magari sulla cima dell’ Adam’s Peak e quello dopo ti chiudono le scuole fino a data da destinarsi, ti fanno chiudere l’attività e ti annullano il viaggio!

Sappi che ovviamente non mi sono arresa e ho intenzione di partire appena tutto questo finirà…

E finirà prima o poi ne sono certa.

Oggi per scacciare la tristezza ho deciso di raccontarti l’itinerario di quello che senz’altro sarebbe stato un viaggio epico!

Pronto? Voliamo virtualmente insieme in Sri Lanka.

Sri Lanka: viaggio nella natura selvaggia tra giungle,templi e mare da sogno

Sri Lanka viaggio

Il mio itinerario è molto elastico tanto che non ho prenotato alcun albergo: ho scelto i luoghi che mi suscitavano maggior interesse, calcolato le distanze e poi è uscito fuori il mio viaggio perfetto.

Sarei partita da Colombo alla volta dalle splendide foreste che circondano Sigirya per poi raggiungere l’Adam’s Peak ammirare l’alba e poi ancora avrei viaggiato su una delle tratte ferroviare più scenografiche al mondo che attraversa le piantagioni di tè.

Avrei fatto un safari nel parco che ospita il maggior numero di elefanti selvatici chiudendo in bellezza al Sud a Mirissa a caccia di balene e infine avrei trascorso gli ultimi giorni di meritato riposo al sole sulle bianchissime spiagge di Tangassi.

Eccoti la descrizione dei luoghi che avrei esplorato in ordine cronologico.

Da Colombo la prima meraviglia che avrei esplorato sarebbe stata Sigirya.

Il mio viaggio in Sri Lanka comincia a Sigirya

L’ incredibile formazione rocciosa che si innalza dalle pianure centrali dello Sri Lanka è forse il luogo più suggestivo dell’isola.

Sulla sommità piatta del rilievo si trovano le rovine di un’antica civiltà e si possono ammirare panorami mozzafiato sulla foresta avvolta dalla nebbia mattutina.

Per raggiungere la cima mi sarei dovuta arrampicare lungo una serie di scalinate vertiginose.

Alla fine però sarei stata ripagata dalla vista del paesaggio circostante tra fossati coperti di ninfee, giardini acquatici e templi rupestri.

Da Sigirya mi sarei sposata verso sud a Ella Dalhouse avamposto per l’ascesa all’ Adam’s Peak motivo principale del viaggio.

Il mio regalo di compleanno infatti sarebbe stato l’alba dalla cima della montagna sacra.

Adam’s peak

L’ Adam’ Peak si trova in una zona suggestiva nella parte meridionale della Hill Country e accoglie da oltre 1000 anni pellegrini da tutto il mondo.

Molti pellegrini e viaggiatori affrontano l’impegnativa ascesa di circa 7 km alla montagna a partire dal piccolo insediamento di Dalhousie.

Se vuoi saperne di più puoi chiedere al mio amico nonché collega blogger Mauro  che l’ha portata a termine da pochissimi giorni.

Il mio viaggio sarebbe continuato a Horton Plains, uno dei pochi parchi nazionali dello Sri Lanka in cui i visitatori possono muoversi senza una guida.

Horton Plains


Sri Lanka viaggioIl posto ideale per gli amanti del trekking e gli escursionisti.

L’avevo scelto per raggiungere la gemma del parco: World’s End che promette uno dei panorami più suggestivi dello Sri Lanka.

L’altopiano dell’ Horton Plains termina bruscamente all’altezza di World’s end , un’ incredibile scarpata di 880 metri.

Avrei percorso a piedi il sentiero di 4 km fino a raggiungere la fine del mondo per poi tornare indietro e fermarmi alle Baker’s Falls.

Ho trovato descrizioni ottime nel sito viaggiconme.

Dopo aver lasciato gli splendidi scenari dell’ Horton Plains avrei provato uno dei must do da vivere in Sri Lanka: salire sul treno Kandy-Ella.

Ella

 

Sri Lanka viaggioSarebbe stata una meta di transito giusto il tempo di godere di uno dei viaggi in treno più sorprendenti al mondo, passando sullo scenografico ponte Nine Arch Bridge in mezzo alle verdissime piantagioni di tè.

Ti lascio un link utile sulla splendida esperienza vissuta da Francesco.

Uda Walawe National Park

L’ avevo scelto perché è uno dei posti migliori al mondo in cui osservare gli elefanti selvatici.

E’ anche uno dei parchi più belli dello Sri Lanka incorniciato dagli imponenti altopiani del confine settentrionale e caratterizzato da praterie e foreste di arbusti.

Con un po’ di fortuna avrei potuto avvistare anche bufali, cervi pomellati, scoiattoli giganti, coccodrilli, manguste e varani…

Mirissa

Gli ultimi giorni avrei raggiunto Mirissa a sud : una favolosa mezzaluna di sabbia in riva all’oceano.

Prima di dedicarmi al meritato relax di fine viaggio avrei realizzato il sogno di vedere i giganti del mare: le balenottere azzurre.

Da qui infatti partono le escursioni che durano dalle 2 alle 5 ore per avvistare questi enormi esemplari che possono arrivare fino a 30 metri di lunghezza!

Tangassi

Sri Lanka viaggio

Infine prima di rientrare a Colombo, mi sarei ricaricata a Tangassi la porta d’accesso agli ampi spazi aperti e alle sconfinate spiagge dello Sri Lanka sud orientale.

Si dice che il vero motivo per cui si vada a Tangassi sia nella ricerca della spiaggia dei propri sogni.

E chissà se l’avrei trovata…

Per ora resta soltanto una domanda ma ho intenzione di scoprire la risposta appena questo periodo difficile si chiuderà.

Nel frattempo continuo a sognarlo e si sa che i sogni prima o poi si realizzano sempre.

Adesso capisci a cosa ho dovuto rinunciare????

Un abbraccio

Veronica

Condividi

29 COMMENTS

  1. Riprogrammalo. Lo Sri Lanka è troppo bello per perderselo. Forse mi ha deluso un po’ il mare, ma l’interno è meraviglioso. Mi sono innamorata delle piantagioni di tè. Tra poco finirà e potremo ripartire.

    • Assolutamente si Paola…e pensa che la zona che più mi interessa è proprio quella interna con i templi, le foreste, i parchi nazionali , le piantagioni di tè, i trekking, l’alba sull’Adam’s Peak..non vedo l’ora di andarle a vedere con i miei occhi…appena si potrà andrò❤

  2. Capisco la lacrima scesa, io me ho versate tante. Quando è arrivata l’emergenza eravamo a metà di un viaggio di 4 mesi nel sud est asiatico e abbiamo dovuto interrompere.

    • Tu un FIUME di lacrime avrai versato…ma almeno metà sei riuscita a farlo dai…due mesi è comunque un bel po’…pensa se ti succedeva all’inizio😅…che posti sei riuscita a vedere?

  3. ho pensato che niente impedisce in futuro di affrontare, assieme, la montagna dal lato sud, che dicono un poco più impegnativo.
    ma per adesso fammi riuscire a tornare a casa, che non è affatto molto semplice… 😉

    • NULLA caro Mauro assolutamente nulla …e tu brn sai che più si fatica più si stuzzica la mia curiosità 😜

      Buona fortuna con il rientro e…ci vedremo per forza in Italia quando tutto finirà ti voglio abbracciare ❤

    • Do not worry Mel that the positive side of the quarantine is that I have a lot of time to plan the next trips and in the meantime I can fly with the fantasy that fortunately can take me anywhere 😜😁

      Are you O.K???

    • Yes, all good in Australia. Many of the same restrictions as yourself, but luckily I live in the country and as yet our community has not had any illness. Fingers crossed it will stay away. Take care, Melx

    • This is good news 😍
      I will keep my fingers crossed for you dear Mel I send you a very strong hug🌷

  4. veronica, due punti deboli:

    i tempi dei trasporti in Sri Lanka, comunque lentissimi.

    e le balene, che in questa stagione non passano da queste parti.

    per il resto, bellissimo, e pieno di entusiamante entusiasmo.

    • Ma a me piacciono così lenti Mauro😍😍😍 come quando sono andata in Cambogia e per fare 200 o 300 km ci mettevo 8 – 9 con il pullman😅🤣
      E’ proprio quello che cerco in un viaggio…arrivi distrutto ma felice…ti sei goduto tutto lentamente (a volte forse troppo🤣)

      Per le balene hai ragione ho letto proprio ieri che il periodo migliore per avvistarle parte da aprile….però se finisce la quarantena sarei ancora in tempo per farmi sia l’Adam che le balene🤣🤣🤣🤣

      Un abbraccio amico mio sono orgogliosa di te…resta il rammarico per non aver festeggiato insieme ma mi consolo immaginando il tuo sorriso soddisfatto in cima alla montagna sacra❤

  5. Mi spiace tanto per il tuo viaggio, spero tanto tu possa viaggiare lì un giorno perchè è un paese splendido, coraggio e speriamo vada tutto bene 🙂

    • Anche a me Martina non immagini quanto….mi consolo sapendo che lo Sri Lanka resta lì e non appena finirà tutto farò le valigie e salirò su quella cima 😁
      Grazie per le tue parole di conforto ❤
      Ti abbraccio forte

      P.S: sei stata in Sri Lanka?

    • Certo che puoi “permetterti” è un piacere poter leggere i racconti di chi l’ha vissuto in prima persona almeno sognerò un po’❤
      Vado a sbirciare🌷

  6. Oh, I feel so bad for you, but Sri Lanka will always be there. Were you supposed to travel with the blogger Cor-Pus? He wrote about a Veronica that couldn’t come. Stay healthy.

    • Exactly you guessed it😍😍😍
      We had made an unusual appointment to meet the first time (since we both live in Italy). I had known that he too was about to be there so we thought about going up to Adam’Peak together … Faded opportunity … it will be for another part of the world😅
      How the Coronavirus situation is with you?

    • That’s too bad, but Adam’s Peak would take you over the crowds of 50 limit!! We’re fine here. We’re at our place on a ski hill in a small mountain town so we can easily stay away from people. Canada is no where near Italy’s numbers but anything can happen. Stay healthy! 😊

    • In this situation I could never have gone even if I wanted to … 😅 and then Sri Lanka as you said ” it is always there” so I just have to wait for everything to pass and then enjoy my dream trip.
      You are a fairy tale away from the chaos of the crowd and immersed in nature. What more could you want?❤

    • Ne sono convinta Sal nel frattempo lavoro di fantasia che per fortuna almeno quella può andare OVUNQUE🤣❤
      Ti abbraccio forte Sal

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.